EURO2016 Italia: palle inattive contro – calcio d’angolo

Gestione palle inattive contro – calcio d’angolo

La compagine italiana, guidata dal CT Conte, nei primi tre impegni ufficiali della massima competizione europea per nazionali ha mostrato numerose difficoltà nella gestione degli avversari in situazione di palla inattiva.

I maggiori pericoli per l’Italia sono arrivati da situazioni di calcio d’angolo dove si è denotata una gestione non sempre efficiente dei movimenti senza palla dei saltatori avversari.

Italia - palle inattive contro

Da un punto di vista difensivo l’Italia si schiera a zona mista predisponendo un numero di marcatori diretti pari ai saltatori avversari e presidiando con giocatori a zona il punto di battuta, cercando di portare gli avversari a desistere da uno scambio corto, ed a presidio della zona del primo palo, lasciando completamente sguarnita l’area opposta ed il limite.

17

Nonostante questo atteggiamento tattico e dei difensori bravi nel gioco aereo, l’Italia ha subito gran parte delle conclusioni da calcio d’angolo su rifiniture avversarie a ridosso del primo palo su inserimenti di saltatori aggiuntivi o dopo scambio corto e successivo traversone avversario verso la zona oltre il secondo palo.

Italia - palle inattive contro

 

Latest posts by Team LFScouting (see all)

Share on Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail