Cagliari Calcio 1920: Gestione delle Transizioni Offensive

Nel Calcio moderno la preparazione delle gara non può prescindere dall'organizzazione della fase di Transizione cioè di passaggio da quella offensiva a difensiva e viceversa. Curare questo aspetto tattico a volte può portare notevoli vantaggi in quanto ad interdizione immediata delle giocate preferenziali avversarie o ripartenze organizzate nelle zone di campo non presidiate dagli opponenti.

Il Cagliari Calcio 1920, allenato da Mr. Massimo Rastelli, in fase di non possesso tende a difendersi con l'organico disposto a presidio della zona centrale lasciando inizialmente libertà di manovra esterna agli avversari.

Allo stesso tempo tendono a curare in maniera ottimale le transizioni offensive predisponendo preventivamente almeno due giocatori sopra linea palla per eventualmente riattaccare direttamente ed il trequartista in una posizione intermedia tale da essere primo interditore ma anche soluzione offensiva tra le linee avversarie per offrire una giocata secondaria potendo ricevere e sviluppare il cambio fase a seconda degli spazi concessi.

Nelle ultime due gare, la soluzione preferenziale dei sardi sembra essere orientata verso un cambio fase rapido sfruttando il movimento in ampiezza di uno dei terminali offensivi predisposti in riattacco preventivo aumentando lo spazio da coprire per i difensori avversari e permettendo all’altro attaccante di inserirsi centralmente per ricevere agevolmente la rifinitura del compagno e concludere a rete.

 

 

 

Latest posts by Team LFScouting (see all)

Share on Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail