Ajax, che accademia!

Da oggi LFSCOUTING vi propone una rubrica in giro per l’europa dei vari settori giovanili per far comprendere come crescere al meglio i campioni del domani. Oggi parleremo dell’AJAX: ajax“BISOGNA AVERE OCCHI ALLENATI ALLA MENTALITA’ AJAX PER VEDERE UN BAMBINO DA AJAX”. L’Ajax è fucina di talenti, per questo ogni squadra ha due allenatori: il primo allenatore chiamato “titolare” ed il secondo, che è il titolare di un’altra squadra. Ogni squadra ha anche un Team Manager che partecipa attivamente e costantemente alla vita della squadra e dei suoi giocatori, riceve relazioni dagli allenatori e le effettua per la Società. Nell’Ajax esistono regole disciplinari molto rigide:

  • la puntualità;
  • la presenza;
  • niente orecchini,braccialetti e anelli;
  • il rispetto per l’allenatore ed i dirigenti del club, ma anche per i compagni, gli avversari e l’arbitro; il comportamento deve essere corretto anche fuori dal campo (trasferte, tornei, ecc.); regole di comportamento generali, perché i giocatori sono considerati gli “ambasciatori” dell’Ajax.

 

Share on Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail